Lang: Ita
Prenota Preventivo
Presicce, Acquarica e Ugento: alla scoperta del Salento

Presicce, Acquarica e Ugento: alla scoperta del Salento

Un percorso nella storia a pochi km dalla Tenuta Specolizzi

A pochi km dalla nostra Tenuta è possibile andare alla scoperta di 3 antichissimi borghi che custodiscono preziose testimonianze storico artistiche. Visitare questi tre borghi significa fare un breve viaggio nella storia del Salento, tra tipiche costruzioni rurali, castelli, chiese e  masserie fortificate!

Partiamo da Presicce e dal suo affascinante centro storico rappresentato da Piazza del Popolo la cui particolarità è quella di avere una forma irregolare.
La piazza ospita l’elegante colonna di Sant’Andrea che ha un piedistallo di fattura settecentesca ed è circondata da una balaustra ai cui quattro lati ci sono delle figure femminili che rappresentano le virtu’ cardinali.

La colonna sembra quasi fare a gara con la torre campanaria cinquecentesca della Chiesa di Sant’Andrea che presenta una facciata di epoca tardo barocca elegante e sobria. All’interno della chiesa troviamo tele di Tiso, Catalano e Liborio Riccio tutti artisti salentini del sei-settecento. Nella stessa chiesa troviamo l’ingresso alla precedente Chiesa dei morti chiamata così per i sepolcri sotterranei che custodisce.

Completano la piazza i giardini pensili del palazzo Ducale edificio di impianto normanno e di aspetto cinquecentesco e il Palazzo Villani. In piazza troviamo anche gli ingressi dei frantoi ipogei a testimonianza di una storia antica di lavoro e fatica che gli uomini di questa terra facevano per ricavare il prezioso olio.
Presicce, infatti, primeggiava nella produzione di olio d’oliva e tutt'oggi vanta il primato come comune con il maggior numero di frantoi ipogei rimasti in uso sino a circa un secolo fa. Oggi, grazie a un gruppo di giovani volenterosi è possibile visitare i frantoi e conoscerne la storia.

I palazzi di Presicce sono ricchi di decorazioni ed affreschi e quindi amnche solo passeggiare per la città è piacevole e molto interessante. 
 
Quasi attaccato a Presicce troviamo il borgo di Acquarica del Capo. Nel suo centro storico, in mezzo alle case, sorge il castello medioevale realizzato con la classica pietra leccese. L’edificio risale al quattrocento e deve la sua edificazione al signore feudale di Acquarica dell’epoca, Giovanni Antonio Orsini del balzo.
Un tempo c’erano quattro torrioni a circondare il castello ma oggi ne rimane solo uno. All’interno dell'edificio si trovano i resti dell’antica chiesa di San Francesco, che custodisce alcune tombe dei nobili feudatari del luogo.
 
Un altro edificio interessante da vedere è sicuramente la masseria di Gelsorizzo con la sua torre normanna quadrangolare. La masseria si trova in periferia della cittadina è ora di proprietà comunale. In passato le masserie fortificate venivano utilizzate come linea di difesa dai banditi locali e dalle scorrerie dei pirati che giungevano dal mare. 
 
Nelle campagne di Acquarica troviamo anche il “Pajarone” tipica costruzione rurale salentina di forma conica costruita a secco con le sole pietre che venivano sottratte dai campi per renderli coltivabili. Vero capolavoro di architettura rurale questa costruzione ha preso questo nome per la grandezza inusuale con la quale è stata costruita.

Proseguendo verso nord troviamo Ugento, patria del popolo Messapico infatti qui circa 50 anni fa fu trovata una piccola statua del dio Zeus risalente alla fine del secolo VI e ora custodita nel museo civico di Taranto. Una copia la troviamo anche nel museo civico di Ugento. Del popolo messapico restano tracce di mura e grandi massi che verosimilmente erano le vecchie mura della città lunghe circa 9 km.

Un delle particolarità di questo paese è che 2 dei suoi più importanti edifici sono la testimonianza concreta che in questo paese sembra che i vari secoli si siano quasi mescolati tra loro.  Il Castello trecentesco, infatti, è stato poi rifatto nei secoli XVIII e XIX e la Cattedrale di origine gotica è stata interamente ricostruita nel 1700 dopo che l’intera città fu distrutta dai Saraceni nel 1537. In entrambi questi edifici si mescolano elementi archittetonici tipici di diversi periodi storici.

Andando da Ugento verso il mare, nelle campagne, troviamo la Chiesa di Santa Maria del Casale un piccolo tempio romanico del XIII eretto su un oratorio basiliano, al cui interno ci sono tracce dei vecchi affreschi che rivestivano le pareti.
 
vedi tutte ›
Buongiorno, sono stato in questa struttura in occasione di un viaggio di piacere in Puglia con mia moglie e il nostro piccolo cagnolino. Il titolo dic...
Silvana e Mario Due nomi sinonimi di Qualità! Qualità nel servizio, qualità nell'accoglienza, qualità nell'Amicizia con i clienti. Siamo stati ...
Posto fantastico, immerso nella natura, stanze curate nei dettagli e molto confortevoli. Colazione super con prodotti genuini e selezionati, anche per...
Buongiorno,sono Dario dalla provincia di Mantova.Dopo anni di dolci fantasie finalmente quest’anno ,anche grazie alla Determinazione della mia amata...
La tenuta Specolizzi è un'isola felice immersa fra ulivi e frutteti. Tutto è perfetto: location bellissima, stanze accoglienti e contemporanee ma in...
LEGGI TUTTE
LE RECENSIONI

Richiedi un preventivo PENSEREMO A TUTTO NOI
MyReply Form loading loading form
Siamo nel cuore caldo
del Salento



Tenuta Specolizzi
S.P. 193 Presicce - Lido Marini
73050 Salve(Le)
+39 3404852981
P.Iva 02389060753
info@specolizzi.it
Social Wall SEGUICI, INTERAGISCI, RIMANI IN CONTATTO CON NOI
Privacy Policy - Condizioni - FAQ
Credits TITANKA! Spa © 2018